28 Maggio 2024
visibility

GSD FC LUNIGIANA PONTREMOLESE 1919

Juniores Provinciale: azzurri a forza 6, Massese al tappeto

PONTREMOLESE - MASSESE 6-2

PONTREMOLESE: Razzoli, Agolli, Bortolasi (89' Ribolla), Pezzoni (86' Sabini), Arrighi, Bernieri, Mastrini (68' Simonelli), Santoni, Ghiselli (82' Sabella) , Gaddari (89' Di Santo), Lazzeroni. All. Giovannoni – Ferrara
MASSESE: Lazzarotti, Perfetti, Petacchi, Bobbio, Rolla (55' Passalacqua), Ravenna, Mattioli, Zeni, Corbani, Lembo (81' Vietina), Musetti (81' Rossi). All. Tedeschi
ARBITRO: Cerchiai di Carrara
RETI: 6', 45', 66', 76' Ghiselli (P), 40', 78' Gaddari (P), 49' Corbani (M), 92' Ravenna (M)

PONTREMOLI: nella sfida al vertice del “Lunezia” gli azzurrini di Giovannoni-Ferrara impongono alla Massese una lezione di straordinaria “efficacia calcistica”, sfruttando al massimo la conoscenza del campo di gara e i molti errori della retroguardia bianconera; occasioni che la difesa azzurra invece non ha concesso, con il quartetto Lazzeroni-Arrighi-Bernieri-Bortolasi, praticamente impeccabile, se non nell'occasione della rete del 3-1, che ha dato una piccola speranza, subito sopita, alla Massese. Al resto ci ha pensato la straordinaria vena realizzativa di bomber Jader Ghiselli, che ha sfruttato la sua fisicità per mettere alla frusta la difesa ospite e realizzando un incredibile poker. Come nella gara interna con il Viareggio, le doti tecniche degli avversari si sono viste, il divario non è chiaramente quello del pesante risultato, ma, come scritto in sede di presentazione, le gare sul sintetico del “Lunezia” vanno sapute interpretare ed i nostri ragazzi oggi pomeriggio lo hanno fatto in maniera perfetta, letali nello sfruttare praticamente tutte le occasioni ed errori degli avversari. Dopo il gol in apertura di Ghiselli la Massese ha preso in mano le redini del gioco ma difesa e Razzoli hanno concesso poco, mentre nel finale di tempo Gaddari e ancora Ghiselli portano sul 3-0 il risultato sfruttando due imprecisioni difensive. Ripresa che vede la reazione della Massese, che accorcia con Corbani, ma concede ancora troppo, con Ghiselli e Gaddari che sono “chirurgici” nello sfruttare spazi ed incertezze per portare la gara sul 6-1. Il gol di Ravenna nel recupero non rende meno amara la sconfitta per i ragazzi di Tedeschi, che comunque accettano la sconfitta con compostezza, salutando alla fine il gruppetto di tifosi giunti a sostenerli. Grande soddisfazione invece in casa azzurra, ma con la consapevolezza che ancora nulla è deciso, con la difficile trasferta di Montignoso che andrà affrontata con lo stesso spirito, la stessa attenzione e la stessa determinazione vista oggi. Il campionato non è assolutamente finito, sarebbe un grave errore pensare il contrario. Infine un plauso alla buona direzione del giovane Cerchiai, in una gara non semplice dal punto di vista ambientale.



(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie